Valdisanti

L'immagine sull'etichetta di Valdisanti: il calice ed il serpente, è tratta da un dipinto del XVI sec. situato nell'antica chiesetta che confi na con la vigna San Giovanni. Nel dipinto l'artista toscano Rutilio Manetti commemora S. Nicola e S. Giovanni che porgono rispettivamente alla Vergine un libro, della frutta e un calice di vino con un serpente. Nel ricco simbolismo di Manetti, la frutta ed il vino rappresentano le promesse della terra, il libro la cultura ed il serpente la passione per il lavoro: praticamente la sintesi di questo prezioso blend. Valdisanti è infatti una cuvée di Cabernet Sauvignon, Sangiovese e Cabernet Franc. E' elegante e strutturato, con una complessità speziata e un lungo retrogusto. L'affi namento in bottiglia permette al vino di smussare i suoi tannini e di arricchire la sua complessità.

Per saperne di più